Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie.

. Per saperne di piu'

Approvo

social its facebooksocial its youtubesocial its instagramsocial its linkedin

STRUTTURA DEL PERCORSO

Terr.A

Tecnico delle attività di analisi e monitoraggio di sistemi di gestione ambientale e del territorio

Corso di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore IFTS - Qualifica regionale Livello 4 EQF (Figura 40)

Il corso di 800 ore complessive, di cui 240 di stage con un’articolazione didattica integrata che prevede:

  • Lezioni in aula
  • Attività di laboratorio
  • Stage in aziende e studi professionali del settore
  • Visite didattiche, attività seminariali e incontri con rappresentanti del mondo imprenditoriale del settore
Corso finanziato dal POR Obiettivo "Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione" FSE 2014-2020 - Asse C - Istruzione e Formazione Ob. Specifico C.3.2.1.a. Inserito nell’ambito di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

LABORATORI

Durante il percorso sono previste attività pratiche in laboratorio di informatica attrezzato con 20 PC portatili, LIM e software dedicati, strumentazioni di precisioni quali ad esempio GPS differenziali per alcune dimostrazioni pratiche; visite didattiche e lezioni itineranti in cantiere.

DESTINATARI E REQUISITI

Il corso è rivolto a n. 20 partecipanti, giovani e adulti, non occupati o occupati in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • diploma professionale di tecnico (di cui al D.lgs. 17 ottobre 2005, n. 226, articolo 20, comma 1, lettera c);
  • diploma di istruzione secondaria superiore;
  • ammissione al quinto anno dei percorsi liceali, ai sensi del decreto legislativo 17 ottobre 2005 n. 226, articolo 2, comma 5.

Il corso è aperto anche a coloro che non sono in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore, previo accreditamento delle competenze acquisite in precedenti percorsi di istruzione, formazione e lavoro successivi all’assolvimento dell’obbligo di istruzione, di cui al Regolamento adottato con decreto del Ministro della Pubblica Istruzione 22 agosto 2007 n. 139.

Per le persone straniere, non madrelingua italiana, sono richiesti permesso di soggiorno, conoscenza della lingua italiana minimo livello B2 (accertamento in ingresso con attestazioni e/o prove), attestazioni riconoscibili titoli di studio acquisiti all’estero.

PIANO DI STUDIO

Il piano di studi è strutturato nelle seguenti Unità Formative

  • Lingua  Inglese
  • Geologia ed ecologia
  • Valutazione e protezione della risorsa acqua
  • Effetti degli interventi antropici attraverso l’analisi dei rischi naturali e gli elementi fondamentali dello sviluppo sostenibile
  • Normativa in materia di difesa del suolo e salvaguardia del Territorio
  • Tecniche e strumenti di analisi e rappresentazione dati    
  • Analisi e monitoraggio del territorio per il controllo della qualità ambientale    
  • Valutazioni di impatto ambientale e ai piani di monitoraggio di salvaguardia del territorio e di difesa del suol.
  • Contaminazione degli ecosistemi acquatici e terrestri: aspetti normativi, procedure di disinquinamento e recupero ambientale
  • Tecniche di ottimizzazione del ciclo produttivo dei rifiuti
  • Tecniche relazionali e organizzative
  • Stage professionalizzante

LAVORO E CARRIERE

Il Tecnico delle attività di analisi e monitoraggio di sistemi di gestione ambientale e del territorio è una figura professionale in grado di operare per la difesa del suolo e la salvaguardia dall’inquinamento dell’atmosfera e dell’ambiente in genere. E’ in grado di valutare situazioni di rischio ed indicare le misure di primo intervento ai fini del loro contenimento. Ha conoscenza di tutti gli strumenti tecnologici per la gestione dei sistemi informativi territoriali (S.I.T.).
Possiede una chiara visione della normativa di riferimento e una formazione a carattere pluridisciplinare con particolare riguardo alle scienze agrarie e forestali, fisiche e naturali, geologiche ed all’ingegneria ambientale.

Potrà operare come libero professionista o dipendente all'interno di società di consulenza o di certificazione ambientale, oppure all'interno di aziende che trattano tematiche ambientali o in possesso di Sistema di Gestione Ambientale.
Trova inoltre sbocco occupazionale in Enti pubblici (quali: Comuni, Regioni..), Agenzie Regionali Protezione Ambiente, Aziende Sanitarie Locali, Aree Protette, Consorzi di Bonifica e altri enti pubblici e privati che trattano temi ambientali e di monitoraggio e gestione del territorio.

BANDI E ISCRIZIONE

La domanda di ammissione, redatta in carta semplice secondo il modello unificato della Regione Toscana, firmata in originale, dovrà pervenire all’ITS Energia e Ambiente  entro e non oltre il  30 novembre 2018 con una delle seguenti modalità:

  • raccomandata AR
  • consegnate a mano

Alla domanda di iscrizione, debitamente compilata e sottoscritta, deve essere allegata una fotocopia di un documento d’identità in corso di validità, il permesso di soggiorno (se stranieri extracomunitari) e il curriculum vitae.
Le domande prive di firma o presentate fuori dai termini di scadenza o mancanti di uno dei requisiti richiesti saranno escluse.

Per le condizioni e modalità di partecipazione consulta l' AVVISO e invia la tua DOMANDA DI ISCRIZIONE

Per informazioni o appuntamenti chiamaci a 0577/900339 o scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.